21/05/2019
Discounts for beginner courses
Standard group course - 150 euro per week (for those who have already got a visa to Russia or do not need a visa to come to Russia)
30/04/2019
Lear Russian online with us!
We have already started the lessons from our new webinar package but it is still possible to join!
11/04/2019
Free webinar 18th April at 8.30 pm
Let`s talk about food in Russian easily! Level: A2 and higher
11.10.2018 17:20
russia, inno russia, russian anthem, musica russa, testo inno russia
265
Conosci la Russia: inno nazionale
Cari studenti del Derzhavin Institute, conoscete l'inno russo? Molti di voi lo avranno ascoltato durante la permanenza a San Pietroburgo, altri su internet, e altri ancora in tv prima di una partita dei Mondiali di calcio.
Oggi approfondiremo la sua storia, il suo testo, il suo significato e la sua evoluzione per permettervi di calarvi ancora meglio nell'atmosfera del Paese che state visitando.
 
 
L'attuale inno della Federazione russa risale al 2000 e fu composto da Sergej Michalkov, lo stesso uomo che aveva scritto anche il testo del vecchio inno dell'Unione Sovietica (1944), con cui l'attuale condivide anche la musica. Ma andiamo con ordine:
 
L'ultimo inno dell'Impero zarista era conosciuto come La preghiera del popolo russo (Mолитва русского народа), titolo ufficiale Dio salvi lo zar! (Бо́же, Царя́ храни́). Questo inno, a volte ancora suonato in occasioni particolari come alcune festività per commemorare l'epoca pre sovietica, fu adottato tramite concorso nel 1833 da Nicola I, che scelse la musica del principe Aleksej L'vov ed il testo di Vassilij Zukovskij.
 
https://www.youtube.com/watch?v=7sUhn91RdHs Ecco il brano che fu adottato.
 
 
Con l'inizio dell'era sovietica, l'inno dell'Internazionale comunista prese il posto del vecchio inno per scelta di Lenin, ma fu poi sostituito da Stalin che, in pieno periodo di guerra, cercava un brano che esaltasse la dimensione nazionale (più che quella internazionale) dell'Unione Sovietica. Ed ecco che ritorna la figura di Michalkov, cui Stalin affidò personalmente l'elaborazione di un testo che accompagnasse la musica di Aleksandr Aleksandrov.
 
 
Nel 1977 al testo di Michalkov furono apportate alcune modifiche che tolsero i riferimenti a Stalin e lo resero la più famosa versione dell'Inno delle Repubbliche Socialiste Sovietiche: https://www.youtube.com/watch?v=P-6CesO8YPs.
 
Con la fine dell'Unione Sovietica, ovviamente anche questo brano cessò la sua funzione di inno. Al suo posto venne adottato un vecchio brano strumentale ottocentesco che venne suonato per otto anni senza parole, e poi con un testo appositamente scritto e mai riconosciuto a livello ufficiale.
Infine, nel 2000 un decreto presidenziale adottò l'attuale brano come inno della Federazione Russa: la musica è quindi la stessa scritta da Aleksandrov per l'Urss, ed il concorso per le parole è stato vinto, ancora una volta, dallo stesso Michalkov, ormai ottantasettenne, che ha dato vita al seguente testo:
 
https://www.youtube.com/watch?v=AOAtz8xWM0w
 
Россия — священная наша держава, Россия — любимая наша страна.
Могучая воля, великая слава —Твоё достоянье на все времена!
Славься, Отечество наше свободное, Братских народов союз вековой,
Предками данная мудрость народная! Славься, страна! Мы гордимся тобой! (Rit.)
От южных морей до полярного края, Раскинулись наши леса и поля.
Одна ты на свете! Одна ты такая — Хранимая Богом родная земля!
Rit.
Широкий простор для мечты и для жизни, Грядущие нам открывают года.
Нам силу даёт наша верность Отчизне. Так было, так есть и так будет всегда!
Rit.
 
Traduzione
 
Russia — il nostro paese sacro, Russia — la nostra terra amata.
Una potente volontà, una grande fama, sono il tuo patrimonio per tutti i tempi.
Sii glorificata, o nostra Patria libera, Unione eterna di popoli fratelli,
Saggezza ereditata dai nostri antenati! Sii glorificata, o patria, siamo orgogliosi di te! (Rit.)
Dai mari del sud al circolo polare si estendono i nostri boschi e i campi.
Tu sei unica al mondo, sei inimitabile, Terra natìa protetta da Dio.
Rit.
Ampi spazi per i sogni e per la vita si aprono davanti a noi per gli anni a venire
La nostra fedeltà alla Patria ci dà forza. Così era, così è e così sempre sarà !
Rit.
 
 
 

Back to list