14/01/2019
NEW COURSE TYPE
January 19 GROUP ONLINE GRAMMAR LESSONS
14/01/2019
NEW COURSE TYPE
GROUP ONLINE GRAMMAR LESSONS
21/12/2018
Special offer for Guest House
-20% for Guest House Accommodation in January and February
13.02.2017 18:24
Ауыеф вупдш гщьштш
1426

 

23 Febbraio, Festa degli uomini

 

Il 23 febbraio in Russia si celebra la “festa dell`uomo”, o meglio "La Giornata del Difensore della Patria" (День Защитника Отечества), una festività osservata in Russia ed in molte delle ex-Repubbliche Sovietiche.Nasce come festa in onore di coloro che hanno prestato servizio nell`Esercito. Per estensione del concetto il 23 febbraio è diventata la festa di tutti gli uomini. Si fanno gli auguri a tutti gli uomini, anche a quelli che non hanno mai difeso la patria ma che in caso di guerra, la difenderebbero. 

Perché si festeggia il 23 febbraio?

Il 23 febbraio commemora il giorno del 1918 in cui moltissimi operai e volontari,  a Pietrogrado (l`attuale San Pietroburgo) e a Mosca, si arruolarono nell`Armata Rossa creata da Lenin il 28 gennaio 1918. Nel 1949 il nome fu cambiato in "Giorno dell`esercito e della marina militare sovietica" (День Советской Армии и Военно-Морского флота). Nel 1991 assunse il nome attuale e dal 1922 cominciò ad essere ufficialmente celebrato.

Secondo la versione ufficiale elaborata nell`Unione Sovietica degli anni `20, in questo giorno, nel 1918, le truppe dell`Armata Rossa sconfissero le truppe tedesche vicino alle città di Pskov e di Narva. Successivamente, però, dopo un attento esame dei documenti dell`epoca, gli storici smentirono tali fatti. Eppure, in poco meno di vent`anni questo mito riuscì a radicarsi profondamente, e, negli anni della Seconda guerra mondiale, il 23 febbraio venne ampiamente celebrato come il giorno delle prime vittorie dell`Armata Rossa sui soldati tedeschi.Oggi in realtà, la celebrazione si è allontanata dal suo significato originario, anche se le parate del 23 sono ancora in rigoroso stile militare. 

Con l`andare del tempo il 23 febbraio, nella coscienza dei cittadini russi, è diventato la "festa di tutti gli uomini", il vero e proprio corrispettivo dell`8 marzo (festa della donna), che in Russia per tradizione viene ampiamente festeggiato. Come per l`8 marzo, anche il 23 febbraio in Russia si usa fare dei regali ai "festeggiati". Ogni donna augura "un buon 23 febbraio" a ogni uomo, senza eccezione. I simboli comuni del Giorno dei Difensori della Patria sono il soldato e la bandiera russa, li si può vedere spesso sulle cartoline e su manifesti appesi in molte città.

 

Come si festeggia?

Le donne spesso fanno dei regali ai propri parenti maschi, compresi quelli che non hanno mai prestato servizio militare; è usanza congratularsi anche con i propri colleghi maschi. Gli scolari invece possono ricevere piccoli regali dalle loro compagne di classe.

"Il Giorno dei Difensori della Patria" è un giorno festivo in tutta la Russia. La maggior parte delle scuole, banche ed edifici ufficiali chiudono, mentre i servizi di trasporto pubblico vengono intensificati.

Ai nonni, padri e fratelli si regalano in ordine di popularità decrescente: calzini, rasoi, schiuma da barba, profumi, cravatte, libri anche se sondaggi rivelano che la maggior parte degli uomini in questa data vorrebbe ricevere in dono qualcosa di creativo o di utile.Per questo, la festa non ufficiale di tutti gli uomini ha anche un nome non ufficiale, "giorno dei calzini e della schiuma da barba". Negli ultimi tempi, alcuni uomini hanno persino cominciato a organizzare delle "azioni di protesta": alla vigilia della festa si comprano loro stessi dei prodotti per la rasatura, nel tentativo di mettere le loro donne alle strette.   

Back to list